Con 32,7 milioni di utenti unici mensili, la total digital audience a settembre ha raggiunto circa il 60% della popolazione di 2+ anni, online tramite i device rilevati: pc e mobile (smartphone e/o tablet). Lo segnalano i dati Audiweb, pubblicati l’8 novembre (.pdf).

Nel giorno medio sono stati 25,4 milioni gli italiani che si sono collegati almeno una volta a internet, trascorrendo in media 2 ore e 11 minuti a persona. Più in dettaglio, nel giorno medio hanno navigato da PC 11 milioni di italiani (il 20% della popolazione 2+ anni) e/o da mobile (smartphone e/o tablet) 22,7 milioni (il 51,8% della popolazione tra i 18 e i 74 anni).

Nel giorno medio di settembre erano online il 46,3% degli uomini (12,6 milioni dai due anni in su) e delle donne (12,8 milioni).

Anche in questo mese di rientro dalle ferie per gran parte degli italiani, restano confermati i principali indicatori sulle abitudini di consumo del mezzo e sui livelli di penetrazione tra le differenti fasce d’età. I giovani, ad esempio, restano in prima linea in fatto di accesso a internet nella quotidianità, con il 66,5% dei 18-24enni online almeno una volta nel giorno medio e, più in dettaglio, il 62,8% che accede da mobile (smartphone e/o tablet).

Per quanto riguarda il tempo trascorso online, emerge ancora il dominio del mobile sul PC, con l’80,4% del tempo totale online generato dalla fruizione in mobilità. Entrando nel dettaglio dei consumi associati alle differenti fasce di età e genere, è sempre più significativa la preferenza delle donne e dei giovani per la fruizione da mobile. Nel giorno medio a settembre, infatti, le donne hanno dedicato 2 ore e 26 minuti alla fruizione da mobile, mentre i 18-24enni e i 25-34enni vi hanno dedicato rispettivamente 2 ore e 36 minuti e 2 ore 27 minuti.